Poesie sulle donne

Nuovi autori:

Poesie sulle donne
a tema:

Speciali sulle donne:

Autori piu' pubblicati:


Archivio poesie:

Gli autori:

Nessuna vendetta, ma vera giustizia!

sergio garbellini

Una donna può sperare
d’andar sola a passeggiare
senza essere aggredita ...
da una “belva inferocita”?

Siamo donne violentate,
ci sentiamo abbandonate,
ma voi uomini brutali
siete luridi animali!

Non sapete conquistare
una donna e rispettare
quelle regole d’onore
che appartengono all’amore!

Siete barbari, incivili,
soprattutto siete vili!
Ignoranza e prepotenza
sono germi di violenza!

Siamo donne violentate
e non siamo tutelate!
ogni giorno in tutto il mondo
si ripete il rito immondo!

E gli stupri son milioni
sparsi in tutte le nazioni,
è una società malata
che si sente assai stimata!

Una donna è come un fiore
va trattata con amore,
se non c’è rispetto umano
c’è la rabbia del profano!

Siamo donne violentate,
non veniamo tutelate,
invochiamo la giustizia ...
ma si muove con pigrizia!

E lo stupro è certamente
un problema alquanto urgente,
perché l’atto di violenza
ci rovina l’esistenza!

Come donne pretendiamo
un diritto: “Noi vogliamo
che chi stupra va in prigione
con la pena del ‘taglione’! "

Se rovinano la vita
a un donna ch’è colpita
nel suo intimo e si sente
poi distrutta moralmente

a quest’esseri selvaggi
vanno fatti dei linciaggi
sotto forma di una pena
che li tolga dalla scena!

Hanno l’alma velenosa
e distruggono ogni cosa!
Non rispettano la vita
d’una donna già ferita!

Non vendetta, ma giustizia!
sono affetti da nequizia
ed allora la penale
va gestita puntuale!

Una donna può contare
sul diritto a passeggiare
senza essere aggredita ...
da una “belva inferocita”?

Sino ad oggi tutto questo
non avviene nel contesto,
assistiamo ogni momento
ad un truce avvenimento!

Ciò che fanno alle bambine
è un obbrobrio senza fine!
Alle donne in generale
le distruggono il morale!

Ogni atto di violenza
ci devasta l’esistenza,
perché resta nella mente
quella scena deprimente!

Ogni donna deve andare
lieta e sola a passeggiare
senza essere aggredita ...
da una “belva inferocita”!

sergio garbellini | Poesia pubblicata il 28/09/18 | 60 letture

Nota dell'autore:

«Le donne, come gli uomini, hanno il sacrosanto diritto di poter camminare per la strada senza essere aggredite e stuprate! Certi selvaggi devono solo restare a marcire in prigione e non tornare ad aggredire le donne in mezzo alla strada coi loro metodi violenti! Ogni giorno si assiste a questi atti scandalosi che mettono a repentaglio la vita di tante donne che non possono più uscire di casa o fermarsi ad attendere l’auto per tornare a casa che vengono trascinate per i capelli e violentate senza alcuna pietà, è una cosa riprovevole e la legge deve tutelare le donne.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

sergio garbellini ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 237 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Le donne sono il sole della vita (23/02/13)

L'ultima poesia pubblicata:
 
La drammatica storia di una ragazza (12/10/18)

Una proposta:
 
Nessuna vendetta, ma vera giustizia! (28/09/18)

La poesia più letta:
 
L'età delle donne (... è top- secret) (14/03/13, 5332 letture)


  


sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

237 poesie sulle donne:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!




Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie sulle donne più recenti
nel sito: